View profile

sull'unicità digitale - pillola #1 di informatica, epistematica e teoria della complessità

Nicola Granà
Nicola Granà
Unicità
Lo scrittore premio Nobel George Bernard Shaw disse: “Se tu hai una mela, e io ho una mela, e ce le scambiamo, allora tu ed io abbiamo sempre una mela ciascuno. Ma se tu hai un'idea, ed io ho un'idea, e ce le scambiamo, allora abbiamo entrambi due idee.”
Questa regola vale nel mondo delle idee. In quello digitale, ci si avvicina molto, con una differenza: lo scambio digitale genera copie identiche, mentre lo scambio interpersonale comporta un'interpretazione personale, che rende unica l'idea in quanto pensata da una persona unica ed irripetibile.
Sia nel mondo delle idee che in quello dei bit, scambiare costa molto meno del creare. Nel mondo digitale, addirittura, capita che lo stesso costrutto sia condiviso milioni di volte in poco tempo. Ogni copia è una replica esatta dell'originale. Per ottenere copie diverse, anche di pochissimo, occorre lavorarci.
Il fatto è che i costrutti digitali, per quanto articolati, in ultima analisi, sono costituiti da disposizioni di due soli ingredienti, ciascuno dei quali è perfettamente ripetibile: zero e uno. Non sono previste mezze misure, né variazioni.
Questo spiega perché il concetto di unicità non sia per nulla banale nel mondo digitale. Difficile ma possibile. Il trucco sta nell'aspetto organizzativo. Con una convenzione, possiamo stabilire che un costrutto è irripetibile o ripetibile con dei limiti. Non è una cosa nuova: si pensi alle licenze software o ai nomi a dominio (es. nicolagrana.com). Si è riusciti anche a ricreare il concetto di unicità grazie alla Blockchain, notarizzando i certificati di proprietà. Così come uno può essere proprietario di un dipinto di cui esistono numerose riproduzioni, così un NFT (non-fungible token, o segno infungibile) è un costrutto digitale di proprietà di una persona, indipendentemente da quante copie ci siano dell'originale.
Nel I° trimestre 2021, il mercato degli NFT sta raggiungendo i 400 milioni di Dollari. Il fondatore di Twitter, Jack Dorsey, ha venduto il suo primo cinguettio per 2,9 milioni di dollari, un'immagine contenente il collage di 5000 opere di un certo Beeple è stata venduta all'asta Christie’s per circa 69 milioni di dollari… Tra le altre cose, è evidente che NFT è uno strumento per attribuire valore economico a qualcosa che oggi non l'ha.
Blockchain è alla base delle criptovalute ed anche il meccanismo degli NFT è basato su questo straordinario strumento, che crea un registro di transazioni certificato non da un'autorità centrale ma da tutti gli utenti della blockchain stessa. Ricordiamo infatti che se si volesse alterare un dato della blockchain bisognerebbe farlo allo stesso tempo in tutti i computer che vi fanno accesso.
La lezione che traggo è che la verità si costruisce insieme, o avvalendosi di un'autorità alla quale tutti diamo credito, come può essere un notaio, oppure condividendo, tutti alla pari, come accade con la blockchain.
Did you enjoy this issue? Yes No
Nicola Granà
Nicola Granà @ngrana72

informatica, epistematica e teoria della complessità

In order to unsubscribe, click here.
If you were forwarded this newsletter and you like it, you can subscribe here.
Created with Revue by Twitter.