Vedi profilo

L'Orologio - Tempi Supplementari: si ricomincia!

L'Orologio - Tempi Supplementari
Handanovic come Bukowski, Barella futuro capitano, Raspadori fa di tutto per farsi voler bene, Lautaro e soci appena arrivati a Milano.
Un'altra normale settimana dell'Inter

Cos'è successo?
Ep. 151 - Un Nuovo Inizio
Siamo su Twitch!
Spoilerata totale dei primi dieci minuti de L'Orologio. Da questa settimana, è attivo il nostro canale Twitch, che potete trovare qui.
OrologioPodcast - Twitch
Da Ancelotti a De Zerbi, alle statue di Lenin
L'Inter di Inzaghi sta per iniziare il suo percorso in Champions League. Dopo la complicata trasferta di Genova contro la Samp di domenica a pranzo, si comincia con la Coppa dalle grandi orecchie: un girone strano, di cui abbiamo parlato tantissimo nell'ultima puntata de L'Orologio.
Per ogni squadra, vi mettiamo qui uno dei punti di cui abbiamo parlato durante l'episodio:
REAL MADRID - Una squadra che sembra in declino da tre anni, ma nel 2019/20 ha vinto la Liga e l'anno scorso è arrivata in semifinale di Champions. Quest'anno hanno cambiato i centrali e Camavinga sembra uno dei giocatori più intriganti d'Europa: basterà Ancelotti a rivitalizzare Hazard e Bale?
SHAKTAR DONETSK - Un nome solo: Roberto De Zerbi. Uno degli incubi ricorrenti dell'Inter (prima dell'ultimo anno, perlomeno) è pronto a esordire in Champions League con una squadra tutta sua, che dopo pochi mesi gioca già un calcio dezerbiano.
Un nome su tutti? Dodò, un terzino che De Zerbi utilizza come coltellino svizzero per il suo attacco posizionale. Attenzione.
SHERIFF TIRASPOL - Non c'è niente che possiamo aggiungere su questa squadra che non sia stato detto in questo articolo.
Le chiavi della Samp
La Samp di D'Aversa è una squadra che ancora si sta facendo. Le prime due partite di Serie A non hanno mostrato particolari picchi, fra lo scialbo 0-0 con il Sassuolo e la sconfitta di misura contro il Milan.
Una squadra che attacca utilizzando come arma principale i cross (36, numero più alto del campionato) e che negli ultimi giorni di mercato ha inserito nel gruppo l'esperienza di Ciccio Caputo e la velocità di Ihattaren - elettrizzante in Olanda e tutto da testare in Serie A.
Il gioiellino sembra senza dubbio essere Daamsgard, che l'anno scorso a Marassi imbarazzò il centrocampo interista con progressioni palla al piede e un'intensità pazzesca. Occhio alle sue idee e alla fisicità di Thorsby, in una squadra che deve ancora capire come essere efficace, se con un 4-4-2 classico o un movimento più vario dietro a una punta.
D'Aversa l'Inter l'ha fatta penare parecchio, negli ultimi 3 anni: 0-1 a San Siro con gol di Dimarco, poi un solo punto in 4 partite… ma che fatica, ogni volta. Vi ricordate l'anno scorso, quel 2-1 striminzito con tanto di bacio di Conte ad Hakimi sull'ultimo pallone salvato? Ecco.
L'Orologio consiglia
L’inverno si avvicina e quei weekend fatti di libri, divano e scorpacciate di calcio in tv (o, si spera, allo stadio) si fanno sempre più vicine. 
Per questo, qualora come noi non foste solo dei malati di calcio, ma anche di letteratura sportiva, ecco (uno a settimana) qualche consiglio per gli acquisti.  
CALCIO LIQUIDO, di Emiliano Battazzi
La 66th&2nd é una delle case editrici che ha più rinnovato la letteratura sportiva in Italia. I suoi libri meriterebbero una newsletter a parte, perché tra traduzioni di biografie, produzioni originali e altri saggi ha decisamente migliorato la mia conoscenza dello sport. 
Una delle ultime uscite é Calcio Liquido - la guida tattica alla Serie A degli ultimi 30 anni. 
L’autore fa parte della redazione dell’Ultimo Uomo, che sintetizza molto bene i principali cambiamenti che il calcio italiano ha vissuto e dá una visione d’insieme fondamentale per capire com’è cambiato - e dove sta andando - il calcio di oggi. 
Non vi preoccupate, non ci sono riferimenti a Expected Goals o a statistiche strane. si parla di campo, di come le decisioni dei più interessanti allenatori degli ultimi 30 anni hanno contribuito allo sviluppo di nuove filosofie di gioco. 
Si parla ovviamente dei grandissimi, da Sacchi a Lippi, ma i capitoli più interessanti sono dedicati agli allenatori del calcio di provincia: da Guidolin a Zeman, dal primo Zaccheroni a Gasperini. 
 Se volete leggerne un estratto, potete farlo qui.
Insomma, prima o poi parleremo anche della Piramide Rovesciata e di altre uscite del genere, ma per cominciare a capire e “vedere” il calcio - questo libro é un ottimo compagno d’avventura. 
Ti piace questa newsletter? No
Tempi Supplementari
Tempi Supplementari @theorologio

L'Inter in podcast, dal 22 maggio 2018: su Spreaker, iTunes e Spotify. a cura di @marcoloprato - @GianScudieri. IG: @OrologioPodcast Telegram: https://t.co/wR7XnA6hCR

Per non ricevere più questi aggiornamenti, clicca qui.
Se hai ricevuto questa newsletter tramite inoltro e ti piace, puoi iscriverti qui.
Created with Revue by Twitter.