Vedi profilo

Finambolic - Insurtech edition n. 6

Revue
 
Le ICO "verranno decise una per una" e comunque i contratti via blockchain "non è certo abbiano valor
 
20 febbraio · Newsletter #6 · Visualizza online
Finambolic
Le ICO “verranno decise una per una” e comunque i contratti via blockchain “non è certo abbiano valore legale”. Così si è espresso un regolatore europeo venerdì, dando il via a quella che probabilmente sarà un'ondata di linee guida, enti regolatori e altre turbolenze legali nel mondo blockchain. Ma che tiene banco questa settimana è l'amore scoppiato a San Valentino tra il gigante tech Softbank e Swiss Re. Non manca la ricerca utile dedicata ai VC fintech. Buona lettura!

Dalla mia agenda / Ryanair odio e amore
Ne abbiamo parlato in un link settimana scorsa. Ho incontrato una startup che vuole cambiare il modo in cui si formano i prezzi sulle piattaforme digitali - una sorta di Amazon in whitelabel. Ne sono uscito impressionato e perplesso - da un lato l'idea è suggestiva, raccogliere “segnali” anche da fuori mercato (piove, e la consegna a domicilio costa di più perché non hai voglia di uscire) dall'altro la “ryanairizzazione” del mondo può essere battuta da applicazioni robotiche più intelligenti dei sistemi stessi. Benvenuti nella lotta tra i robot all'ultimo prezzo.
Notizie insurtech 1 / Arrivano i mostri
BOOM! Come si chiamava? Insur-tech? Metti ora che un gigante delle riassicurazioni e un gigante della tecnologia decidono di mettersi insieme. Che succederà? La notizia, confermata dal Financial Times, dice che l'acquisitore seriale Softbank (Line, Fortress, un pezzettone di Uber…) vuole il 20-30% di Swiss Re, e un posto di peso nel board. 
FT: SoftBank Seeks To Join Swiss Re Board - Nasdaq.com
Notizie insurtech 2 / Generation gap
Prudenti, ma non assicurati. E’ l'ossimoro dei millennials (18-34) americani. Questo lungo articolo basato su una ricerca statunitense sui giovani genitori ci dice molto di come i prodotti assicurativi non si stiano adattando ai cambiamenti sociali. In breve: i millennials americani hanno una maggiore cultura finanziaria, e idee molto chiare su dove mettere i loro soldi. Tra questi c'è sempre meno una assicurazione sulla vita. Pensando al lavoro che cerchiamo di fare ogni giorno, il mio sospetto è che mettere uno stratino “digitale” su un prodotto vecchio serva a poco. Dobbiamo cambiare molte cose tutte insieme. Bella sfida…
Five Reasons Millennials Are Bypassing Life Insurance - TheStreet
Notizie insurtech 3 / API poco mobili
Un classico mantra della “digital transformation” è: vai dove ci sono gli utenti invece di tentare di portarli da te. E per farlo la parola d'ordine è API (Application Programming Interface). Sono allora andato alla ricerca delle API assicurative disponibili. Qui trovate la migliore lista possibile, e alcune sono davvero impressionanti (immancabile Lemonade…). Mentre per il settore bancario siamo all'Open Banking, trainato e affiancato dal GDPR, nel nostro settore siamo a una manciata di esperimenti. Mi aspetto che questo cambi e molto rapidamente. 
Insurance APIs
Fintech at large / Diamoci una regolata
“Circumstances must be considered on a case-by-case basis.”. Che è come dire, decidiamo noi. Sempre. E così il regolatore svizzero - oltralpe c'è un vero boom di ICO, spesso non locali - ha pubblicato venerdì le sue linee guida. Che poi è un bellissimo esercizio di classificazione e di dare un nome a cose che ancora non l'hanno. Payment, Utility e Asset tokens sono rigidamente (;-) separati. almeno sulla carta. E comunque, nell'ultima riga si mette una bella pietrona sul tutto: “Furthermore, it is uncertain under current civil law whether contracts executed via blockchain technology are legally binding.”
FINMA publishes ICO guidelines
Il link utile
Eccellente riassunto dei movimenti principali del settore Fintech nel 2017, con un focus sulla vicina Londra, a cura del sito (inglese) Innovate Finance. Sapevate che la piccola Svezia è sesta al mondo per investimenti fintech? E senza nessun mega-deal casalingo. Cosa bolle in pentola?
2017 VC investment landscape
Alla prossima settimana
Benvenuti ai nuovi iscritti! Bravi! 
A tutti ricordo che consigli, suggerimenti, segnalazioni sono ben accetti. La mia mail è paolo@paolotacconi.com. E, se volete, segnalate questa newsletter a un amico/a. A tra una settimana!
Ti piace questa newsletter?
Se non vuoi più questi aggiornamenti, cancellati qui.
Se hai ricevuto questa newsletter tramite inoltro e ti piace, puoi iscriverti qui.
Curato con passione da Paolo Tacconi con Revue.
https://www.linkedin.com/in/ptacconi/