Vedi profilo

Finambolic - Insurtech edition n. 31

Revue
 
Tanta cronaca e tanti numeri in questo numero di Finambolic. Le parole chiave sono ICO, Allianz, Axa,
 
4 settembre · Newsletter #31 · Visualizza online
Finambolic
Tanta cronaca e tanti numeri in questo numero di Finambolic. Le parole chiave sono ICO, Allianz, Axa, Aibo, overturismo. Un bagno di realtà, insomma. Buona lettura!

Dalla mia agenda / Beauty tra chat e spot
Per chi se lo fosse perso, ricordo che il nostro spot televisivo su Beautyprotect, unica assicurazione italiana sulle complicanze della chirurgia plastica ed estetica, riprenderà a breve le trasmissioni. Intanto, guardatevelo su YouTube. Stiamo lavorando anche su una nuova versione migliorata, feedback welcome. Buona visione.
Notizie insurtech 1 / Allianz crea un'azienda per il direct...
…e assume un CEO da fuori (sostanzialmente da ING) per questo. Allianz ha così deciso di consolidare sotto un unico “cappello” le varie attività digitali e/o dirette in varie nazioni (per esempio, AllSecur in Germania e Olanda, Genialloyd da noi e Fenix in Spagna). I piani sono per ora sconosciuti, ma è da tenere d'occhio.
Allianz goes direct in Europe with new CEO
Notizie insurtech 2 / Axa ferma frode usando Facebook
Questa è la storia di un boxeur inglese che si è simpaticamente inventato lesioni causate da un incidente stradale, mentre postava foto su Facebook dei suoi esercizi in palestra. Pessima idea. Axa ha portato in tribunale “evidenze Facebook”, e il giudice si è basato su quelle per un multone e l'iscrizione del pugile nella lista nera dei frodatori di polizze.
Boxing champ fined for fake crash injuries
Fintech at large 1 / Non è tutto oro quello che... fintech
Ci sono fintech e fintech. Comincia così un ottimo approfondimento di Bloomberg sulla situazione delle IPO, e del funding in generale, nel settore fintech. E sì, tanti non ce la fanno e sì, ci sono gli unicorni e le belle aziende. Spiegato bene, con dovizia di dati.
The Risk of a Vicious Funding Circle in Fintech - BloombergQuint
Fintech at large 2 / La baronessa e l'ICO-flop
Vale la pena di registrarsi (gratis) per leggere questa articolessa sull'intricata vicenda di una baronessa scozzese “fatta da sé”, Michelle Mone, parlamentare conservatore e imprenditore nel campo della lingerie alle prese con una ICO (Equi) riuscita malino. L'autore è stato accusato di diffamazione, reato serissimo da quelle parti, ma senza esito.
The baroness, the ICO fiasco, and enter Steve Wozniak
L'ICO-baronessa con il suo destriero
Il link utile / Le ICO insurtech in un motore di ricerca
26 concluse, 5 in corso e 1 in “pre”. E’ il calendario delle ICO con kword “Insurtech” in questa ottima risorsa che prova a raccoglierle tutte e renderle ricercabili (non solo insurtech si intende). Hanno nomi molto smart e contenuti a volte paradossali, ma sono un'utile lettura e consultazione.
ICO Alert - The only complete list of ICOs, token sales, and crowdsales. Calendar of active and upcoming Initial Coin Offerings.
Il link (quasi) inutile / Overturismo, la situazione
Aeroporti “a pacco”, città trasformate in giganteschi B&B, e altre delizie causate dalla voglia della gente di viaggiare e relativa poca voglia di accettare regole e spendere tasse, per non parlare delle piattaforme tecnologiche. Il punto del World Economic Forum è utilissimo per capire la dimensione del fenomeno dell'overturismo. Ne ha parlato in copertina di recente anche il Time, piazzandoci Venezia. Qui un'intervista video all'amico e residente Marco Scurati a Arte TV, in francese. Pensiamoci.
Overtourism is becoming a major issue for cities across the globe | World Economic Forum
Il link (davvero) inutile / Aibo si collega al cloud e ha l'osso digitale. Come farne a meno?
Adorabile! Unanime il commento della stampa americana sullo sbarco del cagnetto AI powered Aibo nella sua ultima release, giunto dal Giappone via Sony. Non amo particolarmente il genere (canino), ma amo talmente i robot “imitation of life” che non potevo non segnalarlo. E il modo che ha di abbiare è così fantasticamente artificiale da causarmi una lacrimuccia. Costa 3000 dollari.
Non fa bau, ma una cosa come bzzzzzz. Cute cute!
Crescete e moltiplicatevi!
Oggi è il giorno ideale per far del bene a un amico, segnalandogli Finambolic, oltretutto gratis. Se non riuscite a convincerlo, ci penso io, ditegli di scrivere a paolo@paolotacconi.com. A tra una settimana!
Ti piace questa newsletter?
Se non vuoi più questi aggiornamenti, cancellati qui.
Se hai ricevuto questa newsletter tramite inoltro e ti piace, puoi iscriverti qui.
Curato con passione da Paolo Tacconi con Revue.
https://www.linkedin.com/in/ptacconi/